Come rinforzare le unghie fragili con 3 metodi naturali

Hai le unghie deboli o che si sfaldano? Ecco qui di seguito alcuni utili consigli si come rinforzare le unghie fragili con metodi naturali.

36
Come rinforzare le unghie fragili
Come rinforzare le unghie fragili

Se stai cercando un rimedio che funziona (ma veramente!), su come rinforzare le unghie fragili sei arrivata nella pagina giusta.

In questa pagina ho raccolto e provato (anche se non tutti) vari metodi su come poter rafforzare e avere così delle fantastiche unghie da poter sfoggiare, quindi se hai delle unghie fragili probabilmente siamo nella stessa barca, prenditi 2 minuti e leggi quello che ho da dirti sotto, sul come rinforzare le unghie deboli.

Dai diciamocelo, capita di dover mettere via la spesa, fare quei semplici lavoretti di casa o peggio ancora appena uscita dalla manicure, sei lì a cercar di tirar fuori qualcosa dalla borsa e… tac in un niente ti si rompe l’unghia o si scheggia.

Una volta ogni tanto è comprensibile, ma se anche a te capita spesso di essere in questa situazione non disperare perché ci siamo in tante, ma per davvero, non ti resta altro da fare che provare qualche stratagemma che trovi qui sotto su come rinforzare le unghie fragili, sono sicura che un qualche risultato con un po’ di costanza lo otterrai, garantito!

Unghia rotta
Unghia rotta

Aspetta però, prima di partire ti devo svelare l’ingrediente principale, quello fondamentale quello che senza questo non vai proprio da nessuna parte: costanza e buona volontà, ehh si mia cara non aspettarti di darti 2 spennellate di un qualche prodotto andare a dormire e svegliarti l’indomani con degli artigli da gatta, no non funziona così, applicandoti un pochino vedrai che nel giro di poco tempo rinforzerai le tue unghie fragili come non mai.

Ricorda: Le unghie non si tagliano ma si limano

Ma ora ecco i consigli su come rinforzare le unghie fragili:

1. Rinforzare le unghie con aceto di mele e sale

Il segreto per rinforzare le unghie fragili è nel creare una maschera nutritiva che aiuterà le unghie a crescere e a rinforzarsi.

Il sale va a contrastare l’ingiallimento delle unghie e funge da scrub per le cuticole (non vanno mai tagliate!), l’aceto di mele invece svolge una funzione purificante antiossidante e sciogli grasso.

La miscela dovrà essere preparata con aceto di mele (un cucchiaino da caffè) e sale fino (un cucchiaino e mezzo da caffè).

Amalgama gli ingredienti in una ciotola, e una volta completata l’operazione spalma la miscela sulle unghie massaggiandola.

Lasciamolo agire per 10 minuti circa e successivamente sciacquiamoci con acqua tiepida. Tutto qui. Da ripetere il trattamento una volta ogni 10/15 giorni.

Semplice vero? Passiamo al prossimo

2. Fortificare le unghie con olio d’oliva e limone

Un’altra ricetta che funziona bene, se applicata con costanza, per rinforzare le unghie fragili è un mix composto da olio e limone.

L’olio di oliva se non lo sai contiene tocoferoli e fitosteroli quindi avrà un’azionie emolliente e idratante che renderà le tue unghie più forti, il limone invece è ricco di vitamine ferro e calcio che aiutano a eliminare macchie e aloni dall’unghia.

Semplicemente prendi una ciotola metti 2 cucchiai di olio di oliva un cucchiaio di limone, immergi le dita per circa 7/10 minuti e il gioco è fatto.

Da fare a giorni alterni nella prima settimana e dopo una volta ogni 15/20giorni

Questo mix nutrirà le tue unghie contrastando l’ingiallimento e rafforzandole!

3. Rinforzare le unghie fragili con aceto e limone

Un altro mix che aiuta a rinforzare le unghie fragili è composto da circa 2 cucchiai di limone e da un cucchiaio e mezzo di aceto di mele il quale come già detto è purificate, antiossidante e con la funzione sogli grasso, poi con un batufolo di cotone andiamo a massaggiare rinforzare e a purificare tutte le nostre unghie una ad una.

Questo trattamento è da ripete una volta ogni 15 giorni.

Integratori, olio per cuticole e crema mani per irrobustire le unghie

Un’altra soluzione su come rinforzare le unghie fragili è quello di usare l’Olio per le cuticole.

Da passare 1-2 volte al giorno su ogni unghia (stando ben attenta a passarla alla radice dove ci sono le cuticole appunto e alla fine dell’unghia) per almeno 2 settimane, potresti farlo alla sera prima di andare a dormire, stessa cosa per la crema mani passala bene fino alla fine delle dita.

Le cuticole chiamate tra noi “pellicine” hanno il compito di proteggere/sigillare l’unghia quindi assicurati che siano sempre ben aderenti all’unghia.

Importante: non tagliare le cuticole! Come appena detto le cuticole sono una protezione per l’unghia quindi non tagliare assolutamente ammenoché tu non sia un caso disperato è meglio ammorbidirle e al massimo spingerle indietro.

Tra tutti ci sono un paio di prodotti che vorrei citare.
L’ Olio riparatore ad azione rinforzante per unghie e cuticole di Simon & Tom. È un mix di 6 Oli Botanici (senza parabeni e ftalati) che offrono molti benefici per curare le unghie fragili e le cuticole. Già dopo una settimana se usato con costanza questo olio fa veramente miracoli.
Molto consigliato se hai unghie fragili e sfaldate causa semipermanente o gel.
Lo puoi acquistare direttamente da qui

Potresti utilizzare un liquido apposito per la rimozione delle cuticole ce n’è uno della CND davvero funzionale. Si rimuovono veramente le cuticole senza dover usare le tronchesine, il prezzo non proprio economico, ma considerando le minime quantità da usare per ogni unghia dura davvero tanto.
Lo puoi acquistare direttamente da qui

Oltre a prenderti cura delle “pellicine” un’altra cosa che potresti fare è un ciclo di integratori per unghie e capelli da assumere nei cambi di stagione, ricorda deve essere un integratore specifico per unghie e cappelli.

Meglio comunque non fare il fai da te, prima di assumere qualsiasi cosa meglio rivolgersi al proprio medico o al farmacista per un consiglio.

Per prenderti cura al meglio delle unghie ti consiglio di acquistare il kit per unghie, costa circa una decina di euro ma è davvero comodo e hai quei 5 strumenti che ti permettono di curare “chirurgicamente” le unghie e le cuticole.
Puoi acquistare il kit di cui parlo direttamtne da qui

♥ Leggi anche: Vitamine per capelli: i 3 migliori integratori da acquistare

Mettere lo smalto e farlo rimanere a lungo, ecco 5 errori da evitare:

5 errori da evitare nel darti lo smalto
5 errori da evitare nel darti lo smalto

Ecco alcuni accorgimenti a cui dovresti stare attenta prima di mettere lo smalto, certo se vai da professionisti dell’unghia a farti le manicure questi errori che trovi di seguito si spera bene che non vengano fatti, comunque ecco a cosa devi stare attenta per avere uno smalto duraturo:

  1. Non mettere l’olio o altre sostante oleose prima di mettere lo smalto, ovvio lo smalto fa fatica ad attaccare;
  2. Evitare di lavarsi le mani subito prima di applicare lo smalto, ricorda le mani devono essere ben asciutte se proprio proprio meglio usare uno spray igienizzante;
  3. Non lucidare con la lima prima di mettere lo smalto, anche in questo caso lo smalto non aggrappa sarebbe come metterlo sopra ad un pezzo di plastica;
  4. La limatura, NO alla lima in ferro troppo aggressiva meglio quelle in cartoncino e ricorda non fare il movimento avanti/indietro perché questo scalda e sfalda l’unghia, meglio andare sempre solo in un verso questo ti permetterà di staccare la lima dall’unghia.
  5. Non strappare mai lo smalto dalle unghie dopo che si è scheggiato. Rimuovendo lo smalto strapperai anche i microscopici strati che costituiscono la superficie dell’unghia, rendendola con il tempo tenera e flessibile.

Come rinforzare le unghie fragili: 1 consiglio

Se hai le unghie in una situazione disastrosa, e vuoi ripartire da 0, meglio eliminare interamente la parte rovinata facendole ricrescere e eliminando mano a mano totalmente il margine libero con una lima (l’unghia oltre il dito) fin che l’unghia ricrescerà del tutto perfetta, solo a questo punto potrai pensare di rifarti di nuovo la ricostruzione o altro trattamento.