Cosa fare immediatamente in caso di puntura di una medusa

Magari non ti è mai capitato ma imbattersi in una medusa durante un bagno al mare può capitare. Se non hai idea di cosa fare immediatamente in caso di puntura di medusa... leggi subito qua!

46

Può capitare di andare al mare ed imbattersi in una puntura di una medusa, hai idea di cosa fare e come comportarsi per lenire il dolore?

Come ben saprai essendo trasparenti, le meduse, si confondono facilmente ed il loro attacco è imprevedibile e quando colpiscono sono dolori perchè la puntura di medusa non perdona.

Acqua calda o fredda, non fa differenza, le meduse si annidano in quasi tutte le acque pulite. Specialmente dopo marzo sino a maggio/giugno i mari si riempiono di queste simpatiche creature urticanti.

Chiaramente se le si avvista per tempo è meglio non fare il bagno oppure uscire dall’acqua in tutta, anche se sembrano piccole o distanti perchè i tentacoli, a seconda della specie, son lunghi da 10 ai 20 metri.

Come ben sappiamo le punture delle meduse son poco piacevoli, grazie a 3 proteine che risiedono nei filamenti urticanti dei tentacoli: una con effetto paralizzante, una con effetto infiammatorio e una neurotossica.

Agisce proprio come un veleno, solo che a meno di non incorrere nello shock anafilattico, non sono mortali.

La puntura della medusa si riconosce subito: infiammazione, dolore, bruciore, prurito e segni rossi sulla pelle. Bisogna correre subito ai ripari, i sintomi della puntura durano circa 20 minuti ma il bruciore può persistere.

Cosa fare in caso di puntura di una medusa quindi? 

1. Quello che non bisogna fare in caso di puntura

Per prima cosa quello che non bisogna fare: restare in acqua, grattarsi.

Non esporre al sole la zona della puntura di medusa, non usare succo di limone ed evitare l’urina che contiene ammoniaca.

Non usare acqua dolce per lavare la ferita perchè favorisce la diffusione delle neurotossine, non utilizzare oggetti caldi perchè il veleno è termosensibile e non usare pomate al cortisone e soprattutto non strofinare sabbia calda perchè non aiuta a risolvere il problema.

Non usare nemmeno alcool, creme o pomate varie e ghiaccio.

♥ Leggi anche: Come togliere il cloro dalla pelle e dai capelli

2. Cosa fare immediatamente dopo la puntura di medusa

Rimedi naturali: rimanere calmi, più ci si agita più rapidamente fa effetto il veleno, lavare ripetutamente e disinfettare la puntura con acqua di mare o bicarbonato.

Con delle pinzette estrarre eventuali filamenti della medusa rimasti attaccati (proteggendosi le mani!).

Quindi si può versare dell’aceto bianco nella zona interessata dalla puntura.

Se sapete in anticipo che nella zona di mare da voi frequentata spesso si avvistano meduse portate con voi un gel a base di cloruro di alluminio, che è astringente, antipruriginoso e antimicrobico, e attenua il bruciore più rapidamente.

Rivolgersi al più vicino pronto soccorso o al medico se i sintomi non si attenuano o peggiorano, o chiamare il 118.

♥ Leggi anche: Come eliminare le zanzare in modo naturale

3. Come prevenire le punture da medusa

Usare una crema antimedusa è un buon sistema per difendersi dagli attacchi, difatti le creme rendono scivolosa la pelle per cui la medusa non vi si aggrappa, confondono il meccanismo di ricognizione della medusa e bloccano il sistema di attivazione delle cellule urticanti.

Per estrarre il filamento rimasto attaccato alla pelle è bene proteggersi le mani e e poi lavare mani ed occhi, se la mano è la parte colpita non toccarsi occhi e bocca. 

4. Cosa fare in caso di puntura di una medusa: Un consiglio!

Evitare di fare il bagno dove sono state avvistate meduse.

Le meduse “attaccano” perchè noi ci avviciniamo a loro non viceversa, quindi quando se ne vede una occorre allontanarsi il più velocemente possibile specie se il mare è mosso.

Se il periodo è favorevole per le meduse, avere sempre un occhio di riguardo in mare, specie se si è con bambini, le meduse si depositano sul fondo e si trovano anche sotto il pelo dell’acqua.

Importante portare con sé occhiali e maschera se ci s’immerge ed adoperare la crema antimedusa specie sui bambini.

Maschera da Snorkeling 180 Panoramica

A proposito di maschera, sicuramente una delle più gettonate e funzionali è quella che ti permette di vedere a 180° attorno a te.
Con questa la visibilità è notevolmente migliore rispetto a quella di una maschera tradizionale ed è pure possibile respirare con il naso (cosa impossibile con una normale maschera) inoltre se si vuole fare una piccola immersione l’acqua non entrerà subito nel boccaglio e sarà possibile prendere aria anche sott’acqua (una volta solo ovviamente); in più è molto utile anche il supporto per la GoPro che permette di registrare tutto ciò vedi. Super consigliata!
Quella di cui ti sto parlando la puoi acquistare direttamente da qui