Come raffreddare casa naturalmente, ecco qualche buon consiglio

Sai che potresti raffreddare la casa naturalmente anche senza condizionatore? Ecco alcuni stratagemmi per mantenere una casa fresca anche se non hai il climatizzatore.

49
Come raffreddare casa naturalmente
Come raffreddare casa naturalmente

Nelle torride giornate estive come fai a raffreddare casa naturalmente, ovvero senza il condizionatore?

Sembra praticamente impossibile e se non ci si può permettere un impianto di aria condizionata anche di più.

Ma in realtà ci sono i modi per raffreddare casa naturalmente.

Prima di vedere “come fare” chiariamo qualche punto fondamentale sul calore e sul riscaldamento della casa. Da dove arriva il calore?

Da fuori, sì è ovvio, ma anche da dentro: il calore esterno si accumula soprattutto vicino a porte, finestre e sul tetto ovviamente mentre il calore interno deriva dalla corrente, dagli elettrodomestici e dai fornelli.

Chiarito questo passiamo a vedere “Come raffreddare casa naturalmente” ponendo un freno al calore esterno ed interno.

Tinteggiatura e lavori

Qquando è tempo di tinteggiare casa preferiamo colori chiari per interno ed esterno che attirano meno calore. Può essere utile sistemare del materiale che rifletta il calore radiante come l’alluminio.

Naturalmente va isolato anche il tetto, perchè è il punto maggiore in cui si accumula il caldo, vi sono diversi materiali in commercio che fanno da coibentanti e riflettono il calore.

E’ un bene anche isolare le finestre con lo stesso materiale, per i serramenti chiaramente.

Giardino

Anche piante, cespugli e tende da sole sono utili per fare ombra (e d’inverno sono ottimi frangivento).

Se all’esterno c’è una piscina è meglio tenerla coperta per evitare che l’acqua si riscaldi ed evapori.

♥ Leggi anche: Come pulire gli elettrodomestici, i trucchi che forse non sai

In casa

Nelle ore più calde è consigliabile tenere persiane accostate, tapparelle semi abbassate e finestre chiuse in modo da non far entrare aria calda.

Invece al tramonto occorre spalancare le finestre e tenere persiane ed avvolgibili aperte. Porte e finestre aperte per creare correnti d’aria vanno bene, a patto di non sostare a lungo nel passaggio d’aria onde evitare malanni, c’è inoltre un trucco: appendere degli strofinacci imbevuti d’acqua, e strizzati chiaramente, alle maniglie.

♥ Leggi anche: 19 utili consigli su come risparmiare acqua senza sprecarla

Bene i piccoli ventilatori, meglio se a soffitto che rinfrescano tutto l’ambiente. Volendo possiamo trasformare l’aria del ventilatore in aria fresca, basta legarvi dietro delle bottiglie ghiacciate o posizionarvi sotto un contenitore con del ghiaccio.

Non so se lo sai ma in commercio esistono i così detti “raffrescatori” o “raffredatori” un’alternativa davvero valida al classico condizionatore. Una soluzione perfetta per quelle stanze o luoghi dove non è possibile tecnicamente o per motivi di salute installare il classico climatizzatore.
Ce né uno in particolare molto valido quello della ARGO, rinfresca, con l’aggiunta d’acqua poi, abbassa anche la temperatura di 2-3 gradi. Non è un condizionatore ma a mio avviso ti risolve di sicuro qualche situazione molto meglio di un ventilatore tradizionale. In più ti purifica anche l’aria . Non costa tantissimo -> Lo puoi acquistare direttamente da qui

Va da sé che è meglio tener spenti gli apparecchi che generano calore come il forno.

E’ estate quindi via libera a piatti freddi, insalate e piatti che non hanno bisogno di cottura così da evitare “l’effetto sauna dei fornelli”. Impossibile rinunciare ai dolci?

Vai di gelati, semifreddi, cheescake e tartufi. Altro trucco: spegnete le luci! Non solo si risparmia ma si evita anche il calore, meglio optare per qualche candelina alla citronella o per una cena fuori in balcone/terrazzo/giardino.

Se la veranda è in cemento o in pietre gettate un secchio d’acqua (che spazzerete via per non attirare le zanzare) per rinfrescare.

Idem per i pavimenti lavateli nelle ore più calde ed a tarda sera per rinfrescare l’ambiente.

Per affrontare una notte torrida: fare una bella doccia fresca e sistemare il materasso, qualora sia possibile, per terra vicino ad una finestra.

Come raffreddare casa naturalmente: Un consiglio!

Per schermare le stanze dal calore esterno sono ottime le tende spesse di colori pastello, stuoini in bamboo e grate con edera finta.

Mangiare cibi freschi, soprattutto frutta e verdura, non solo fa bene alla salute ma ci aiuta a percepire meno il caldo.

Idem bere molta acqua. Se tenere accese le luci è indispensabile preferiamo lampadine fredde, che fra l’altro sono a basso consumo.

Non tenere ventilatori accesi in stanze chiuse, senza nessuno dentro, è un inutile spreco di corrente.