Come cucinare i marroni, 4 modi per farlo perfettamente

Quante volte ti è capitato di voler mangiare i marroni ma avere difficoltà nel pelarli? Ecco qualche trucco su come cucinare i marroni in maniera perfetta

21
Come cucinare i marroni

Cosa c’è di più rilassante di una passeggiata nel bosco? L’aria fresca invitante, specie quando fa ancora abbastanza caldo, lo scrocchiare delle foglie, il fruscio delle fronde.

Un castagneto è il luogo ideale per un pomeriggio di relax vi godete il silenzio, la pace e raccogliete qualche marrone e anche qualche bel fungo, magari di castagno (li hai mai assaggiati? Ottimi), in un’altra guida vi abbiamo spiegato come raccoglierli.

In questa vogliamo darvi qualche dritta su Come cucinare i marroni.

Marroni o castagne, qual è da differenza?

Attenzione: marroni non castagne, c’è differenza.

Si assomigliano ma ci sono delle differenze: la castagna è tondeggiante, il marrone è allungato, aprendo il riccio possiamo notare che quello delle castagne ne contiene tre mentre quello del marrone al massimo due, acquistando il marrone notiamo che è più grande e di forma irregolare rispetto alla castagna, i marroni sono più chiari con striature scure mentre il colore delle castagne è uniforme.

1. Cucinare i marroni: arrostendoli

Il metodo più classico di cucinare i marroni, ed il più facile è quello di arrostirli, sulla brace con la classica padella bucherellata.

Per prima cosa s’incide il marrone (che dev’essere integro senza macchie e buchi) con un coltellino a lama liscia e corta in modo che il taglio o la croce arrivi alla polpa di modo da esporre quest’ultima alla cottura e non far scoppiare il marrone, quindi prendete la padella bucherellata e ponetela sulla brace, i marroni sono cotti quando noterete nell’intaccatura che la polpa è diventata di un bel colore giallo.

Si possono fare anche sul gas avendo cura di porre uno spargifiamma sotto la padella bucherellata e cuocendole a fuoco basso.

Oppure potete cuocere i marroni in forno, sempre dopo averli incisi, a 220 gradi girandoli spesso. E’ importante sbucciarli quando sono ancora caldi perchè una volta freddati è più difficile togliere la buccia.

2. Cucinare i marroni lessandoli

I marroni si possono anche lessare con la buccia ponendoli in una pentola colma di acqua fredda con un pizzico di sale sono cotti quando diventano morbidi (con la buccia impiegano circa un’ora e mezza), una volta cotti si liberano dalla buccia e dalla pelle interna.

E si possono lessare anche senza buccia con lo stesso procedimento aggiungendo nell’acqua aromi come l’alloro o i semi di finocchio, impiegano meno tempo ma bisogna sempre tastarne una più è morbida più è cotta.

Una volta lessati e sbucciati potete frullarne la polpa e consumarla così come una purea o utilizzarla come base per i dolci o come salsa per accompagnare la carne, potete metterle nella pasta, nel pesce all’acqua pazza.

3. Cucinare i marroni: brasarli

Un’altra alternativa per cucinare i marroni è brasarli una volta mondati da buccia e pellicine, basta far sciogliere una noce di burro in una casseruola antiaderente quindi aggiungere gli aromi che vi piacciono, aggiungete del brodo ed infornate a 200 gradi per circa 45 minuti.

Aggiustate di sale e pepe e servite. Ottimo anche come ripieno per il pollame.

4. Cucinare i marroni al microonde

Dopo aver inciso i marroni metteteli in una ciotola di vetro (o altro materiale l’importate sia adatto al microonde) assieme ad una ciotola d’acqua in forno a microonde alla massima potenza per 5/6 minuti, una volta pronti riponeteli ad asciugare in un sacchetto di carta per altri 5 minuti.., ora puoi mangiarli!

Cucinare i marroni: Un consiglio

Una volta cucinati i marroni li potrai gustare anche glassati. Potete glassarli in maniera molto veloce, per quest’operazione vi servono i marroni già cotti, li dovete privare della pellicina interna.

In una padella antiaderente versate un bicchiere d’acqua e scioglietevi 100 grammi di zucchero fatevi rosolare i marroni di modo che si ricoprano di glassa. Fatele freddare su di una teglia imburrata.

Non so se lo sai ma in commercio c’è una padella della De Buyer ottima per cucinare i marroni.
L’eccezionalità di questa padella sta nel fatto che è possibile usarla su qualsiasi tipo di fornello (sia gas o a induzione) e fa una cottura perfetta (veramente eccezionale!!!) delle castagne, senza sporcare il piano cottura né la stessa padella, tantoché non serve nemmeno lavarla (al massimo un po’ d’acqua) se in casa non hai ancora una padella per marroni questa è super consigliata → Ecco il link per acquistarla