Come curare l'orzaiolo

Condividi "Come curare l'orzaiolo" con i tuoi amici sarà utile anche a loro!

Attiva Disattiva

Come curare l'orzaiolo

Come curare l'orzaiolo

Vi è mai capitato di aver a che fare con un orzaiolo? Inizia con una sorta di bruciore e di fastidio come se avessimo qualcosa nell'occhio per culminare con l'orzaiolo proprio e quindi dolore, lacrimazione, gonfiore. L'orzaiolo altro non è se non un ascesso localizzato sulla superficie cutanea della palpebra provocato da un’infezione che colpisce una ghiandola sebacea.
Le sue cause sono dovute principalmente ad un’infezione batterica, stafilococco, all'abitudine di sfregarsi con le mani gli occhi ma può anche essere dovuta ad una congiuntivite sottovalutata, ad una trascurata pulizia del viso specie nell'azione di struccamento oppure all'uso di cosmetici scaduti o al prolungato contatto con acqua ricca di cloro 
Perciò quando la palpebra comincia ad arrossarsi ed a bruciare oltre che a gonfiarsi c'è un orzaiolo in arrivo che solitamente compare sotto forma di pallina giallognola in un angolo dell'occhio o sopra la palpebra. Ci può essere fotosensibilità e lacrimazione. 
Come curare l'orzaiolo? Ci sono diversi rimedi dai classici farmaceutici veloci ai rimedi più naturali che aiutano ad alleviare il fastidio perchè normalmente l'orzaiolo scompare da solo in un paio di giorni.

 

  • Cosa serve
  • › asciugamano
  • › garze sterili
  • › acqua calda
  • › piante officinali

ecco come fare..

1

La terapia farmaceutica è la più diffusa si applicano sulla parte infiammata delle pomate antibiotiche o si somministra nell'occhio un collirio specifico;

 

2

Seguendo il metodo naturale possiamo far bollire un po' di curcuma in un pentolino d'acqua, quindi filtrate la miscela per eliminare la curcuma ed applicate sull'occhio mediante garze che imberrete del liquido. Oppure potete provare con le bustine da tè umide e calde (non bollenti chiaramente) o ancora con la camomilla. In alternativa potete prepare un infuso di acacia facendo bollire le foglie in poca acqua quindi si filtra il tutto e lo si usa come impacco sulla parte infiammata.

 

3

Il rimedio classico è l'asciugamano pulito imbevuto di acqua calda molto utile per ridurre dolore ed infiammazione, da ripete quattro volte al giorno almeno.

 

Come curare l'orzaiolo: Un consiglio!

Consultate sempre il medico o l'oculista specie se l'orzaiolo non regredisce o se peggiora, ricordatevi che è contagioso e che per combattere i batteri causa scatenante dell'orzaiolo si possono assumere delle tisane antibiotiche come la classica al limone ed aglio o il tè al dente di leone. Ricordatevi inoltre che l'orzaiolo non va strizzato perchè si otterrebbe soltanto di espandere l'infezione, di non applicarvi del trucco sopra e di evitare le lenti a contatto. Naturalmente prevenire è meglio che curare quindi ricordatevi che l'igiene è tutto quindi occorre lavarsi assiduamente le mani con acqua e sapone ed evitare di toccarsi continuamente gli occhi specie se si hanno le mani sporche, è buona norma non condivider i trucchi e gli occhiali da sole (in generale tutto ciò che ha a che fare con gli occhi) con altre persone per prevenire le infezioni batteriche. Anche i trucchi vanno selezionati con cura se sono vecchi o contaminati gettiamoli via.

Heii aspetta! Ti va di contribuire?

Vogliamo rendere questa guida più utile e dettagliata possibile, se c'è qualcosa che vuoi aggiungere o correggere lo puoi fare compilando il form sotto il contributo sarà approvato con il tuo nome!

Proponi il tuo contributo!
Hai trovato utile questa semplice guida? - Twittalo come vuoi!
Dillo @risorseinrete
RISORSEINRETE.NET GUIDE SU COME FARE A..