Come fare l'acqua di rose

Condividi "Come fare l'acqua di rose" con i tuoi amici sarà utile anche a loro!

Attiva Disattiva

Come fare l'acqua di rose

Come fare l'acqua di rose

Quanto tempo e denaro spendiamo dietro i prodotti di bellezza? Tutte le donne che stanno leggendo, si sono poste questa domanda almeno una volta. Crema antiage, tonico, acqua di rose  Ammettiamolo: siamo sempre a caccia del prodotto perfetto, che ci tolga la ruga, ci regoli il sebo e ci renda la pelle vellutata, morbida e dal colorito sano.
E poi le maschere, la dieta per la pelle perfetta ed i rimedi naturali che tutte ci facciamo scrupolo di provare almeno una volta. Il problema in generale dei cosmetici è che costano e sopratutto molti di essi contengono sostanze tutt'altro che salutari. Abbiamo però per l'appunto parlato dei rimedi naturali perchè si possono tranquillamente realizzare dei cosmetici naturali in casa propria con ingredienti naturali.

Ecco l'esempio calzante: l'acqua di rose.
E' un tonico molto antico, giunto a noi addirittura dalle epoche romane e molto diffuso in medioriente.

Perchè dunque l'acqua di rose è così famosa ed apprezzata?
L'acqua di rose ha proprietà astringenti ed opacizzanti ed è molto indicata per le pelli grasse. Ha inoltre proprietà lenitive ed antirughe quindi ottima per chi ha passato la giovinezza.
E' inoltre uno struccante ideale purificante, rinfrescante e profumato. Scopri insieme a noi come fare l'acqua di rose in casa.

  • Cosa serve
  • › Petali di Dodici rose
  • › pentola d'acqua
  • › contenitore di vetro
  • › colino
  • › bottiglia scura
  • › un panno

ecco come fare..

1

Per iniziare servono le rose, preferibilmente rosa o bianche per evitare che l'acqua possa lasciarvi aloni sulla pelle, e ne occorrono circa dodici (solitamente si predilige la Rosa canina o la Rosa damascea). I petali devono essere freschi e non macchiati. 
Si mettono i petali in una pentola d'acqua distillata, circa un litro, avendo cura che siano completamente coperte dall'acqua. 

2

Lasciate bollire l'acqua finchè le rose, se sono colorate, non perderanno il colore. Occorrono in ogni caso almeno 30 minuti a partire da quando l'acqua inizia a bollire. Una volta trascorso questo tempo, spegnete la fiamma e lasciate che l'infuso si raffreddi.

 

3

Quindi prendete un barattolo di vetro ben pulito e ponete all'interno i petali e l'acqua. Chiudete il barattolo avvolgetelo in un panno e lasciate riposare per sette ore circa. 

 

4

Dunque filtrate, eliminate i petali strizzandoli e ponete l'acqua in una bottiglia dal vetro scuro.  Riponete in frigo. 

 

Come fare l'acqua di rose: Un consiglio!

L'acqua di rose si conserva in frigo per qualche giorno, ma volendo se non la utilizzate tutta subito potete congelarla in freezer in monodosi (usando magari le vaschette del ghiaccio). Per intensificare il profumo potete aggiungere al tonico due o tre gocce di essenza di rose. Puoi utilizzare l'acqua di rose da sola naturalmente applicandola con un batuffolo e lasciandola asciugare all'aria; oppure mescolarne qualche cucchiaio con yogurt e miele per ottenere una maschera astringente per il viso. Se decidi invece di acquistare l'acqua di rose ricorda sempre di verificare che tutti gli ingredienti siano naturali e che non ci siano profumi artificiali all'interno.

Heii aspetta! Ti va di contribuire?

Vogliamo rendere questa guida più utile e dettagliata possibile, se c'è qualcosa che vuoi aggiungere o correggere lo puoi fare compilando il form sotto il contributo sarà approvato con il tuo nome!

Proponi il tuo contributo!
Hai trovato utile questa semplice guida? - Twittalo come vuoi!
Dillo @risorseinrete
RISORSEINRETE.NET GUIDE SU COME FARE A..