Come curare un bonsai

Condividi "Come curare un bonsai" con i tuoi amici sarà utile anche a loro!

Attiva Disattiva

Come curare un bonsai

Come curare un bonsai

Sono dei piccoli capolavori queste piante in miniatura, ideali per chi ama le piante ma non può permettersi un giardino o perchi desidera non avere piante ingombranti per la casa ma ama un tocco di verde. Ideale anche per un regalo magari per un partner perchè simboleggia l'amore e la cura che ci vogliono per coltivare un rapporto così come sono necessarie per coltivare un bonsai. Il termine Bon-Sai significa semplicemente pianta in vaso e coltivarla è proprio un'arte (che fra l'altro ha più di mille anni), un'attività zen, difatti non è un caso che sia un'attività zen e che i bonsai per lo più si collochino proprio nei giardini zen. E' giusto dire per amor di verità che non si tratta realmente di piante nane ma che rimangono nane attraverso particolari tecniche di potatura,somministrazione di fertilizzazione e irrigazione. Dunque in realtà potete provare se avete un giardino o un balcone anche a coltivare piccoli alberi da frutta. Una volta acquistato il bonsai occorono degli accorgimenti per curarlo, scoprite quali leggendo questa piccola guida.

 

  • Cosa serve
  • › bonsai
  • › acqua
  • › vaso
  • › concimi
  • › innafiatoio
  • › filo di rame/alluminio

ecco come fare..

1

Come innaffiare il bonsai: abbiate sempre cura di toccare il terreno se è umido il bonsai non necessita di acqua. Quando innaffiate il bonsai e si forma dell'acqua nel sottovaso fermatevi perchè il bonsai ha già prelevato il quantitativo d'acqua di cui necessitava, utilizzate sempre un piccolo innaffiatoio e d'inverno somministrate meno acqua che in estate.

2

Come concimare un bonsai: il concime è fondamentale per la piantina poichè la porzione di terreno su cui si estendono le radici sono limitate e quindi i nutrienti si esauriscono subito. Si concima da marzo a maggio e da settembre a novembre. Ovviamente occorre utilizzare un concime apposito per i bonsai liquido o solido. Ricordiamo inoltre che i bonsai a foglia caduca hanno un maggior necessità di concimazione rispetto ai sempreverdi. 

3

Come si pota un bonsai: l'ideale è mantere la silouette del bonsai appena acquistato ovvero tagliare i germogli ribelli che escono dalla silouette del vostro bonsai. Alcune delle tecniche sono: l'avvolgimento ovvero si avvolge  il ramo da correggere con del filo di rame o alluminio anodizzato per impostare il ramo nella direzione che vogliamo; pinzatura ovvero si pinzano i germogli nuovi con le dita per rinfoltire la vegetazione.

4

Come si rinvasa un bonsai: il rinvaso va praticato ogni due o tre anni per i bonsai giovani mentre per i bonsai maturi ogni quattro o cinque anni. Si procede sfilando il bonsai dal suo vaso e tagliando le radici più grandi privilegiando le radici più fini quindi si pone nel nuovo vaso e si riempie con del terriccio nuovo.

5

Guarda il video come potare un bonsai:

Come curare un bonsai: Un consiglio!

Preferite i concimi di tipo organico naturale a quelli chimici poichè in caso di sovradosaggio il concime naturale non da problemi a differenza di quello chimico. Non lasciate mai che l'acqua ristagni attorno alle radici del bonsai dunque non allagate il terreno e non tenete sottovasi in caso contrario le radici potrebbero marcire. Tenete il bonsai in un luogo fresco e luminoso ma non nei pressi di fonti di calore.

Heii aspetta! Ti va di contribuire?

Vogliamo rendere questa guida più utile e dettagliata possibile, se c'è qualcosa che vuoi aggiungere o correggere lo puoi fare compilando il form sotto il contributo sarà approvato con il tuo nome!

Proponi il tuo contributo!
Hai trovato utile questa semplice guida? - Twittalo come vuoi!
Dillo @risorseinrete
RISORSEINRETE.NET GUIDE SU COME FARE A..